Etnografski muzej Istre

Martino senza l’etichetta

06.martinje(hik)-kulor-malaIl Centro per la cultura immateriale dell’Istria del Museo etnografico dell’Istria a Pedena la propria prima apparizione pubblica l’ha dedicata a San Martino, e nel mese quando si festeggia il vino in Istria ha realizzato il programma „Martino senza l’etichetta“. Si tratta di una festività nella durata di un giorno dedicata al vino, all’uvicultura e ai produttori di vino in Istria „senza etichetta“.

Le principali linee di sviluppo del Centro sono quelle di presentare i procedimenti della cultura immateriale – dalle prassi agricole fino al lavoro manuale, al rapporto con la tradizione orale, con il mondo di simboli e sapere, ai valori di esaminare la memoria (i ricordi), come pure di esaminare il rapporto tra il territorio e il prodotto e la sua posizione in contesto della cultura tradizionale.

Inoltre, con questo progetto si instaura una nuova comunicazione con gli appartenenti alla comunità locale e si rende possibile la loro partecipazione attiva nel determinare, spiegare e nel curare parte della loro cultura. Con una interazione mirata con loro, questo programma ha come fine la documentazione delle dette prassi, come anche di una presentazione successiva del materiale documentato.

Il Centro per la cultura immateriale dell’Istria dal primo „Martino senza l’etichetta“ sistematicamente promuove il risveglio dei valori di coloro il cui sapere è nascosto nelle cantine vinifere dei ricordi, e l’etichetta è la memoria dello spazio e del tempo dell’Istria. „I produttori di vino senza l’etichetta“, quelli che la cultura del vino rendono viva, che appartengono ad essa e che essa appartiene a loro, travasano le loro storie, rivelano parte della tradizione del luogo e della terra dove queste stesse storie riposano. Con „Martino senza l’etichetta“ si mettono in evidenza pure le differenze che esistono in ogni campo, e rendono possibile il carattere locale e hanno un valore insostituibile, come pure il bisogno di stimolare la creatività nel territorio di Pedena.

Il CENKI di anno in anno mantiene il concetto contenutistico del programma, mette i produttori di vino dell’Istria (compresi quelli della parte slovena) nel centro della „storia del vino“, che viene cambiata in tal modo che richiama gli ambienti che tramite la storia determinavano le identità degli abitanti del pedenese.

„Martino senza l’etichetta“ diventa un luogo vivo d’incontro di storie, incontri e musica, e si realizza in collaborazione con il Comune di Pedena. Gli autori sono la documentarista Nuša Hauser e il curatore Mario Buletić.

Preuzmi programski letak 2011.

Preuzmi programski letak 2012.

Preuzmi programski letak 2013.

Preuzmi pozivnicu 2014.